Caritas Diocesana e FCN insieme contro la povertà. SCOPRI DI PIU'
Area Riservata - Seguici:

Tatto, udito, vista, olfatto: il Museo Faraggiana Ferrandi accessibile a tutti

Una visita che diventa “esperienza”. E viaggio.
Per consentire la fruibilità a quel pubblico che ha delle difficoltà sensoriali.
Questa la filosofia che l’associazione Ri-Nascita ha applicato al Nuovo Percorso Multisensoriale installato nel Museo Naturale Faraggiana Ferrandi di Novara; progetto sostenuto anche da FCN attraverso il Fondo Dott. Giovanni Pagani.
Il percorso, oltre al tradizionale allestimento, offre contenuti di tipo sonoro, tattile e olfattivo coinvolgendo tutti i sensi al fine di rendere accessibile l’esperienza anche a persone non vedenti, ipovedenti e non udenti secondo i principi della “Progettazione universale”.

Lo scopo è, appunto, rendere il museo accessibile a tutti, regalando ai visitatori esperienze nuove: mappe da toccare, spiegazioni in braille, video attivati sugli smartphone attraverso il QR code, cartoline tattili, materiali sonori.

“La sfida di questo progetto – commenta il Presidente FCN Cesare Ponti – è rendere la cultura accessibile e fruibile da parte di tutti, eliminando non solo le barriere fisiche, ma anche quelle sensoriali. In questi ultimi anni, è stata percorsa molta strada in merito ma molta è ancora da fare.  Il Museo Faraggiana è un fiore all’occhiello del patrimonio culturale novarese e arricchirlo con questo nuovo percorso lo rende ancora più attrattivo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *